TusciaRomana.Info - Il Portale Autonomo della Tuscia Romana - Azione di Recupero Culturale

 

 

 

Vai alla Prima Pagina del portale

 

Vai alle Note a piè di pagina

 

Vai alla Bacheca

 

Vai al Libro dei Visitatori - Go to the Visitors' Book

 

 

Cerca nel portale | Mappa del portale | Prime di copertina - Archivio | Note a piè di pagina - Archivio | Sottofondi musicali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aiutaci a ripulire la rete

 

 

denunciando anonimamente eventuali

 

 

siti malati, perché

 

 

 

 

la pornografia infantile

 

 

 non è pornografia, ma

 

 

abuso sessuale sui bambini!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C.N.C.P.O.

Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia On-line

 


La Legge 6 febbraio 2006 n. 38 affida al "Centro Nazionale per il contrasto della pedopornografia sulla rete Internet" la lotta a questo odioso crimine.

Il Centro è la risposta della Polizia di Stato ai criminali che usano la rete per delinquere senza frontiere nei confronti dei minori.

È istituito presso il Servizio Polizia postale e delle comunicazioni del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, e si occupa di prevenzione e repressione di questi reati.
 


L'obiettivo primario è la difesa dei ragazzi in Internet, attraverso servizi di monitoraggio per la ricerca di spazi virtuali clandestini dove si offrono immagini e filmati di minori abusati per un turpe commercio online.

 

Più in generale il monitoraggio continuo focalizza l'attenzione sulla scoperta di siti e dinamiche che possano rappresentare fonte di pericolo nella navigazione dei più giovani.
 


Per ciò che concerne i siti pedopornografici, la legge istitutiva individua nel Centro il punto di raccordo per la trattazione delle segnalazioni, provenienti sia da altre Forze di Polizia anche straniere, sia da cittadini, da Associazioni di volontariato e da Provider.

Da tutta questa attività il Centro provvede a ricavare l'elenco dei siti pedopornografici della Rete, la cosiddetta "black list" o "lista nera", che viene fornito agli "Internet Service Provider" perché ne venga inibita la navigazione attraverso sistemi tecnici di filtraggio.

Se navigando ci si imbatte, anche involontariamente, in uno di questi siti interdetti, appare un'apposita "stop page" o "pagina di blocco", contenente l'avviso di interdizione [facsimile della pagina viene riprodotto qui di seguito - Nota della Redazione].
 


Contribuiscono al contrasto di questi crimini anche i sistemi nazionali bancario e finanziario, tramite la mediazione della Banca d'Italia, che consente di acquisire informazioni relative alle transazioni e alle spendite illecite sul mercato online volte all'acquisto di foto e filmati di abusi nei confronti di minori.

La stessa Legge 6 febbraio 2006 n. 38 istituisce l' "Osservatorio per il Contrasto della Pedofilia e della Pornografia Minorile" presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, con compiti di monitoraggio del fenomeno per il raccordo di tutte le Istituzioni interessate alle tematiche minorili, inclusi gli Organi Giudiziari e i Servizi Sociali.

Il Centro, quale organo di raccordo operativo, dialoga costantemente con l'Osservatorio, organo di raccordo istituzionale, al quale fornisce propri dati per l'analisi e la prevenzione dell'abuso minorile.
 


Una coalizione mondiale sotto la guida di Interpol, con la partecipazione di Europol, attua quotidianamente collaborazioni internazionali di Polizia per l'identificazione delle vittime della pedopornografia, dovunque esse risiedano.

 

 

www.poliziadistato.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

STOP

 

 

PAGINA INTERDETTA

DAL CENTRO NAZIONALE PER IL

CONTRASTO ALLA PEDOPORNOGRAFIA

SULLA RETE INTERNET

 

 

Il tuo browser sta tentando di raggiungere un sito web contenente immagini e filmati pedopornografici.

 

La detenzione, distribuzione, produzione e commercializzazione di tale materiale prevedono l'applicazione di gravi sanzioni in base alla legge penale italiana e sono perseguibili anche ad opera di Forze di Polizia estere.

 

Nessun dato relativo al tuo IP-address od altra traccia utile ad identificarti verrà registrato.

 

L'inibizione dell'accesso a questo sito è prevista dalla legge n. 38/2006 ed è stata operata al fine di impedire la commissione e la documentazione di violenze sessuali su minori degli anni diciotto.

 

Questo servizio di protezione della navigazione sulla rete Internet è predisposto grazie alla collaborazione tra il "Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia sulla rete Internet" e gli Internet Service Provider italiani.

 

 

Your browser is trying to contact a web site that is used in connection with the distribution of photos depicting sexual abuse of children.

 

This is a criminal offence in accordance with the Italian Penal Code.

 

No information about your IP-address or any other information that could be used to identify you is registered when this page is displayed.

 

The purpose of blocking access to these pages is only to prevent the criminal dissemination of documented sexual abuses and the further exploitation of children who have already been abused and photographed.

 

This is a prevention service provided by the Italian Internet Service Providers in collaboration with the Italian "National Centre for Combating On-line Child Pornography".

 

 

Il filtro antidistribuzione del materiale pedopornografico è parte dell'iniziativa "CIRCAMP" (Cospol Internet Related Child Abusive Material Project) .

Tale progetto è stato avviato dalla task-force dei Capi delle Polizie Europee per combattere la criminalità organizzata che gestisce il commercio di materiale prodotto mediante l'utilizzo sessuale dei minori.

 

The Child sexual abuse anti-distribution filter is part of "CIRCAMP", the Cospol Internet Related Child Abusive Material Project.

The project is initiated by the European Police Chiefs' Task-Force aimed at combating organized criminal groups behind commercial sexual exploitation of children.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grazie

per la tua attenzione e collaborazione!

 

Puoi segnalare immagini o siti web

contenenti scene di abusi su minori

anche a Google

 

support.google.com

 

 

Sei adolescente o genitore?

Visita volentieri i siti

 

www.azzurro.it

www.giovaniprotagonisti.azzurro.it

www.stop-it.org

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Puoi anche contribuire attivamente

a risolvere accertati casi di pedopornografia

aiutando l'EUROPOL

a identificare e rintracciare luoghi

ed oggetti appartenenti a scene del crimine

 

Visita volentieri il sito

www.europol.europa.eu/stopchildabuse

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Reputazione 100/100!

 

 

 

Google Safe Browsing, McAfee SiteAdvisor e AVG Threat Labs

giudicano questo portale tecnicamente "sicuro", cioè "pulito",

e il StatsCrop.Com lo classifica

"sicuro anche per bambini e ragazzi" per quanto ne riguarda i contenuti!

 

 

Alla redazione  del portale