Se il "vaffa"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

è d'obbligo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

     “In un Paese normale...”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un Paese "normale" (qualora ne esistano), per nostra fortuna più che sfortuna, non lo siamo storicamente stati nei millenni prima della recente velleità di chiamarci Nazione, non lo siamo decisamente oggi né lo saremo ‒ probabilmente mai.

 

Ossimoro per eccellenza un'Italia "a rigor di norma": ne siamo tutti profondamente consapevoli, con un certo malcelato orgoglio identitario fingiamo di tanto in tanto di scandalizzarcene, ma non facciamo nulla, ma proprio nulla (altro che per finta) per almeno cercare di cambiare le cose ‒ anzi...

 

 

"Ch'a nnoi ce piace così!"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

      ... vivace e leggera volava a tutt'altri mondi la nostra fantasia!        
                                     
   

   
                           

Vola indietro