Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Impresa e sviluppo

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

Tuscia Romana online

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Notizie, articoli e commenti - formato testi doc ed immagini jpg - proposti a notiziario@tusciaromana.info

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Settembre 2010

 

- 2009 

- 2010  

- 2011

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

Spalato, Croazia, sabato 25 settembre 2010

 

 

S  P  E  C  I  A  L  E    “ M   I   S   T   E   R   I ”

 

 

“Fede”, “Religione” e “Chiesa”

sono cose ben distinte - È ora di farla finita:

ribelliamoci una volta per tutte

alle favole e alle mistificazioni

di questa vergognosa 

“Chiesa Cattolica Apostolica Romana S.p.A.”!

 

di Filippo Roda e Carlo Correale, Gianluca Freda e di - e a cura di - Luciano Russo

 

 

(Continua)

 

 

 

Lo Stato democratico non può essere che laico!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E l'uomo creò dio,

a propria immagine e somiglianza se lo creò...

 

di Luciano Russo

 

 

 

Più obbediamo a un "dio", più ci sottomettiamo di fatto agli uomini che lo hanno creato.


Uomini capaci di "imporsi" non sempre per le proprie qualità o virtù, ma piuttosto mantenendo vive tradizioni di ancestrali paure che continuano ad "imporci".

 

 

Ma "sanno" davvero, "possono", valgono?

 

O le loro storie sono esclusivamente strumentali, a conservare per sé privilegi che sanno benissimo essere arbitrari?

 

O cercano soltanto con ogni mezzo e a qualsiasi costo di perpetuare il loro dominio sugli altri, semplicemente perché ai padroni servono servi e senza servo non c'è padrone?

 

 

Queste sedicenti "autorità" vanno propagandando di volerci "proteggere": da che o da chi?

 

L'unica protezione di cui veramente avremmo bisogno è da loro!

 

 

Ci vogliono "confusi" - per continuare a tenerci in errore: non possono permettersi il lusso di restituire lucidità alla nostra libertà di pensiero.

 

Ci vogliono "tutelati" - per continuare a tenerci sottomessi: non possono correre il rischio di ridare legittimità alla nostra libertà di azione.

 

 

Hanno ridotto la nostra "fede" a "fedeltà".
Hanno trasformato i nostri "valori" in "schiavitù".

Hanno scemato la nostra "capacità di conoscenza" in "credenza".

 

 

Ma sono le "religioni" il vero cancro dell'umanità?

Sono quelle cosiddette "rivelate" e, quindi, "dogmatiche" le peggiori?

Sono quelle "tempo-centrate" la nostra rovina?

Sarebbe un mondo pagano più "spazio-centrato" migliore?

Sono le ideologie il cancro?

 

 

Non credo (scusate l'espressione...): non è mai una "cosa", ma un "chi" che violenta.

 

Come le "chiese": organizzazioni di uomini fattisi (onni)potenti in nome di dei confezionati ad hoc per legittimarli.

 

Un circolo vizioso - da spezzare.
 


Hanno divinizzato il fanatismo.
Hanno glorificato i paradossi.

Hanno legittimato l'odio.

Hanno scempiato l'armonia.

Hanno stuprato la convivenza.

Hanno distrutto la casa comune.

 

 

E tutto per un bene "superiore".

Il loro!

 


Purezza, fratres - "purifichiamocene":

 

- Perché la Fede, qualunque essa sia, è una e intimamente mia!

 

- Perché le Religioni sono tante, ma se ne può condividere una e rispettare le altre!

 

- Perché le Chiese sono decisamente troppe, inutili, in lotta di potere e perciò pericolose!

 

 

Vogliamo parlarne?
 

(Continua)