Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

Il territorio della Tuscia Romana

La valorizzazione dell'ambiente e del paesaggio

Il video è © RAI - Radio Televisione Italiana, tratto dal programma "Lineablu", il materiale in questa pagina è redatto ed editato da Luciano Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il territorio 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Litorale Laziale

Da Civitavecchia a Santa Severa per arrivare al Lago di Bracciano

 

"Progetto per la valorizzazione turistica del paesaggio della Tuscia"

La Tuscia Romana

Terre di Tuscia™

L'acqua è vita

La Tuscia Romana dal satellite

Da qui le origini dello Stato della Chiesa

 

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

 

(Abbi pazienza ed aspetta il caricamento del video:

dipende anche dalla qualità della tua connessione...)

 

 

RAI 1 - Lineablu - "Litorale Laziale", 15 novembre 2014

 

"...Pyrgi, antico porto di Cerveteri, dove è ubicato il Museo del Mare e della Navigazione Antica...

 

[...]

 

...il porto multifunzionale di Civitavecchia ... uno dei più importanti di tutto il Mediterraneo...

 

[...]

 

...alla scoperta dei monumenti archeologici disseminati in tutta l’area, a testimonianza delle civiltà che qui si sono succedute...

 

[...]

 

...le acque del Lago di Bracciano, importante riserva d’acqua dolce della Capitale ed un ecosistema di grande valore per uso turistico, culturale, agricolo, produttivo ed etico..."

 

 

 

 

 

 

Il Litorale Laziale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Civitavecchia a Santa Severa per arrivare al Lago di Bracciano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il castello medievale di Santa Severa, uno dei luoghi di maggior interesse nell’ambito dell’area archeologica e monumentale di Pyrgi, antico porto di Cerveteri, dove è ubicato il Museo del Mare e della Navigazione Antica, che accoglie i resti della Nave Romana dei Dolia di Ladispoli, una nave cisterna di 2000 anni fa.


Dal mare ai
segreti del castello dove nelle sue fondamenta, durante dei lavori di restauro, è emerso un cimitero inaspettato con scheletri risalenti al 1200 e un inventario del 1582 che parla di "stanza degli spiriti", alimentando voci su fantasmi che si aggirerebbero nella rocca.

 


Il
porto multifunzionale di Civitavecchia, conosciuto fin dai tempi antichi come porto di Roma, fondato dall'Imperatore Traiano, che ha rappresentato per molti secoli il fulcro degli scambi e dei contatti tra i popoli dell'antico “Mare Nostrum”.


Poi alla scoperta dei
monumenti archeologici disseminati in tutta l’area, a testimonianza delle civiltà che qui si sono succedute.


Donatella Bianchi visita quindi la struttura d’eccellenza che ospita l’asta del pesce presso la darsena romana ma soprattutto illustra l’opera di riqualificazione del porto storico e delle aree circostanti presentata
alla “2 giorni del Mediterraneo” alla presenza del Ministro Lupi, con la costruzione di un nuova banchina per mega yacht e grandi navi da crociera, che confermano lo
scalo laziale come uno dei più importanti di tutto il Mediterraneo.

 


Occhi di riguardo allo
stato di salute del nostro mare insieme ai giovani ricercatori e dottorandi del Dipartimento di Biologia Marina dell’Università di Civitavecchia, con i quali si studierà il sistema di monitoraggio per il controllo della qualità delle coste laziali che raccoglie le misure acquisite da stazioni fisse, con le osservazioni satellitari e gli output dei modelli matematici.


Una puntata dedicata più che mai all’
amore per il mare, allo spirito di adattamento ed a una rigorosa dieta vegana infatti, per la prima volta, Lineablu è a bordo della "Brigitte Bardot", un trimarano della flotta Sea Sheperd generosamente donato dalla famosa attrice a questi volontari che si battono per la tutela e difesa dell’ambiente marino.

 


Lineablu si occupa, infine, della
pesca con le reti da posta delle specie lacustri, delle variazioni del livello delle acque e del “Villaggio delle Marmotte”, un sito archeosub di epoca neolitica nelle acque del Lago di Bracciano, importante riserva d’acqua dolce della Capitale ed un ecosistema di grande valore per uso turistico, culturale, agricolo, produttivo ed etico.

 

 

Buona visione!