Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

La Tuscia Romana

I musei del territorio

Il materiale originale in questa pagina è © Luciano Russo e Bruno Panunzi: la Redazione ringrazia gli autori per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Museo Territoriale del Lavoro e dell'Industria della Tuscia Romana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"LABORIS ET HONESTATIS FRVCTVS™" (continua)

Il "Museo Territoriale del Lavoro e dell'Industria della Tuscia Romana"

La gente vive finché se ne conserva la memoria!

Cosa è un “museo del lavoro e dell’industria”

 

"LABORIS ET HONESTATIS FRVCTVS™"

"L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro."

Lavoro e "non-lavoro"

L'unica, vera, grande rivoluzione italiana

A tutto c'è una soluzione

Il lavoro come creazione di "valore aggiunto"

Il "Museo Territoriale del Lavoro e dell'Industria della Tuscia Romana"

La gente vive finché se ne conserva la memoria!

Cosa è un “museo del lavoro e dell’industria”

Perché un “museo del lavoro e dell’industria”

Su cosa impostare un “museo del lavoro e dell’industria”

Come sviluppare un “museo del lavoro e dell’industria”

Struttura e gestione delle attività e del patrimonio museale

"Nuovi musei"

 

La "Via delle Acque"

L'acquedotto industriale del Ducato di Bracciano

Attività produttive a Bracciano nel XVIII secolo

Progetti

 

Il territorio

Verso un museo del lavoro e dell'industria

Il museo virtuale

Il museo diffuso

Passo dopo passo - Il "Piccolo Museo"

Il Piccolo Museo del Lavoro e dell'Industria - Proposta grafica

"Tenutelle Vendonsi"

Giuseppe Rossi - Pioniere, aviatore, imprenditore

 

Bruno Panunzi Una presentazione

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

"LABORIS ET HONESTATIS FRVCTVS™" (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il "Museo Territoriale del Lavoro e dell'Industria della Tuscia Romana"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La gente vive finché se ne conserva la memoria!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La storia del lavoro è la storia della gente che ha contribuito e continua a creare il benessere di tutti, la nostra storia: ma dov'è il "museo della gente", il luogo di memoria del loro lavoro, tenacia, ingegnosità e abilità, delle loro privazioni e sfruttamenti, gioia e solidarietà, e quali sono i valori alla base di tutto questo, i valori che vogliamo trasmettere alle future generazioni?

 

 

Questa storia esiste, invisibile perché mai raccolta in musei civici o sacri, frammentata nel "privato" delle nostre memorie, di case ed officine: ricordi che svaniscono, lettere, documenti e foto forse già a stento comprensibili, vestiti, oggetti di vita quotidiana e arnesi a testimoniare tradizioni e produzioni da tempo scomparse - in cassetti e scatole, vecchie valige e casse aperti sempre più di rado, dimenticati o quasi, in angoli nascosti, nella polvere di una soffitta o nell'umidità di una cantina...

 

Ognuno di noi ha una sua storia personale e familiare mai ancora raccontata, la cui importanza è inestimabile, che acquista valore collettivo nel momento in cui va a riunirsi a quelle di tutti gli altri, posta in un contesto: di fatto ciascuno di noi, ogni famiglia, ogni comunità è in possesso di un frammento unico ed insostituibile della storia vissuta del territorio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cosa è un “museo del lavoro e dell’industria”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ci sono musei scientifici o della storia delle tecnologie industriali, cosiddetti “musei della scienza e della tecnica”.

Ci sono “musei del lavoro contadino”, della meccanizzazione del lavoro della terra, dell’industrializzazione e/o scientificizzazione dell’agricoltura.

Ci sono “musei di cultura operaia”, dedicati alle condizioni di vita di lavoratori e lavoratrici di fabbrica e delle loro famiglie.

 

 

Tra i principali modelli di rappresentazione di quest’ultima categoria, quelli:

 

- sorti per influsso dell’archeologia industriale,

- legati alla storia della tecnologia,

- lispirati al movimento operaio e alla storia del lavoro,

- attenti alla quotidianità piuttosto che all’innovazione.

 

 

Si va comunque affermando un modello “europeo” di museo del lavoro e dell’industria, che pone lo sviluppo e l’adozione delle tecnologie su un forte asse storico-sociale.