Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Verso un Museo Territoriale del Lavoro e dell'Industria della Tuscia Romana

Le tradizioni

Le arti, i mestieri – Così lavoravamo

Il materiale in questa pagina è redatto da Luciano Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Società Operaia di Mutuo Soccorso di Bracciano – Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Confraternita della Misericordia di Bracciano

Medievali le sue radici toscane

 

La Confraternita della Misericordia di Bracciano

Medievali le sue radici toscane

Giordano Bruno

La "Compagnia della Buona Morte"

La Chiesa della Misericordia a Bracciano

La Compagnia della Buona Morte nella letteratura

La "Misericordia" oggi

 

Pagina di origine

"Girolamo Gastaldi: il cardinale contro la peste" di Bruno Panunzi

Gli 81 Soci della Società Operaia deceduti tra il 1878 ed il 1933

I simboli dei mestieri della Società Operaia di Bracciano

La storia delle Corporazioni

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

La Confraternita della Misericordia di Bracciano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Medievali le sue radici toscane

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La cosiddetta "Confraternita della Misericordia" nasce a Firenze alla fine del 1400 e con il nome di "Confraternita di San Giovanni Decollato dei Fiorentini".

 

G “Alli 24 (aprile 1488) cominciarono quelli della Compagnia de' Battuti [leggi appartenenti al Movimento dei Disciplinati] ad accompagnare quelli che si andavano a giustiziare” e l'8 maggio 1488 questo gruppo di fiorentini timorati di Dio fondano infatti formalmente un sodalizio agli scopi preciso di confortare i condannati a morte durante gli ultimi istanti della loro infelice vita e, una volta giustiziati, di dare loro dignitosa sepoltura.

 

 

Redatti gli statuti i membri o soci fondatori pongono la loro, diremmo oggi, associazione non a scopo di lucro sotto l'alta protezione di S. Giovanni Battista, patrono della città di Firenze.

 

E appena due anni dopo, il 25 aprile 1490, l'allora Papa Innocenzo VIII canonizza la loro opera religiosamente umanitaria con una Bolla Pontificia - la Confraternita diventa ora "Privilegia Venerabilis Arciconfraternitas Sancti Joannis Decollati detta della Misericordia della Nazione Fiorentina in Roma".

 

 

 

 

 

 

 

 

San Giovanni Decollato a Roma, l'antichissima chiesa S. Maria de Fovea, concessa nel 1490 da Innocenzo VIII all'Arciconfraternita fiorentina della Misericordia, prende il nome dalla tavola di Giorgio Vasari Decollazione di San Giovanni (1553), l'oratorio è decorato con affreschi dei principali manieristi fiorentini, come Jacopino del Conte e Francesco Salviati, ed, attigua alla chiesa, la sede dell'Arciconfraternita.