Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

Verso un Museo Territoriale del Lavoro e dell'Industria della Tuscia Romana

Le tradizioni

I dialetti – Così parlavamo

Il dialetto di Bracciano, Roma

Il materiale originale in questa pagina è © Giovanni Orsini i testi e Luigi Felluca e Massimo Prugini le cartoline, editato,  redatto, corretto, rivisto, completato e arricchito da Luciano Russo: la Redazione ringrazia gli autori per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

Pagina in costruzione: rinnovare la pagina con il browser per essere sicuri di visualizzarne la versione più recente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Er Dizzionario Braccianese Onlaine" ovvero "Braccianese nun se smente!" o

"Vocabolario del Dialetto Braccianese, arricchito con Detti Popolari, Proverbi, Usi, Costumi, Tradizioni, Curiosità e tanto altro su Bracciano e sulla 'Braccianesità' "

di Giovanni Orsini

 

Lettera "F"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vocabolario del Dialetto Braccianese (continua)
Lettera "F"

Fac-Fet

 

Il nostro dialetto

Vocabolario del Dialetto Braccianese

A | B | C | D | E | F | G  

I | J | L | M | N | O | P | Q
R
 | S | T | U | V | Z 

 

La lingua e il dialetto - Una introduzione a "Er Dizzionario Braccianese Onlaine" ovvero "Braccianese nun se smente!" o "Vocabolario del Dialetto Braccianese, arricchito con Detti Popolari, Proverbi, Usi, Costumi, Tradizioni, Curiosità e tanto altro su Bracciano e sulla 'Braccianesità' " di Giovanni Orsini

Modi di dire, detti e proverbi popolari  

Le cartoline di Bracciano com'era

 

 

Giovanni Orsini Una presentazione

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

 

Vocabolario del Dialetto Braccianese (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In ordine alfabetico

 

 

 

A | B | C | D | E | F | G | I | J | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | Z

 

 

 

 

 

 

“F

 

 

come Faccenne

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fac-Fet

 

 

 

Fia-Fij

 

 

 

Fil-Fli

 

 

 

Foc-For

 

 

 

Fos-Fra

 

 

 

Fre

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fri-Fur

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Termine

 

 

Significato

 

 

Espressioni esemplificative e note

 

 

 

 

 

 

Faccenne

 

 

 

"Faccende" domestiche, cioè lavori casalinghi come pulizie, cucina ecc.

 

 

 

“'Stamatina nun c'ho tempo, ché ch'ho da fa' ancora le faccenne…”

 

 

 

 

 

 

Faciolo

Facioli

 

 

 

Fagiolo, fagioli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Er Faciolo", "li Facioli", appartenenti ad una molto conosciuta famiglia braccianese DOC del Rione Cartiere, gente di casa nei boschi che conoscono palmo a palmo, esperti del territorio e del circondario, di piante ed alberi, di funghi e bacche, di resti e reperti archeologici, di arte povera e non solo, di monete, di riproduzione e invecchiamento di materiali e, una volta, anche esperti "tombaroli"…

 

 

 

“Ecchili li Facioli: stanno a torna' co' le carozzette de le fascine…”

 

“Bbisogna chijedolo a li Facioli, si nu' lo sanno loro…”

 

 

 

 

 

 

Facioletti

 

 

 

Fagiolini

 

 

 

“Se famo du facioletti all'agro?…”

 

 

 

 

 

 

Fagocchio

 

 

 

Artigiano esperto di lavori in legno come in ferro, molto stimato ed apprezzato dai contadini e non solo, perché costruiva e riparava carri e carretti, in particolare le loro ruote: per tutta la plurimillenaria epoca dei veicoli da trasporto a traino animale la sua bottega era l'equivalente di un'officina per riparazioni auto di oggi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fagottaro

 

 

 

Di persona che, in gita, si porta da mangiare al sacco seguito

 

 

 

Domenica scorsa ggiù al lago c’era pieno de li soliti fagottari de Roma…”

 

 

 

 

 

 

Fagottata

 

 

 

Qualsiasi contenuto di un fagotto

 

 

 

Damme ‘na fagottata de facioli de la reggina…”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di donna formosa ed in carne

 

 

 

È ‘na fagottata de robba…”

 

 

 

 

 

 

Famijola

 

 

 

Funghi, in Italiano "Chiodini"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fanga

 

 

 

Fango, mota

 

 

 

“Co' 'sta fanga 'ndo' vai?…”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fangaro

 

 

 

Luogo fangoso

 

 

 

Aoh, 'n se riusciva a passa': c’era ‘n fangaro arto mezzo metro…”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sporcare un luogo, con le scarpe infangate

 

 

 

Avevo appena pulito: se' passato e ha' fatto ‘n fangaro…”

 

 

 

 

 

 

Fantiole

 

 

 

Convulsioni epilettiche infantili

 

 

 

Levete 'n po' ‘sta maschera, che si tte vede combinato così je vengono le fantiole a ‘sta creatura…”

 

 

 

 

 

 

Farlocco

 

 

 

Di qualcosa non genuino, difettoso (poi sostituito da "Tarocco")

 

 

 

(Vedi anche Tarocco)

 

 

 

 

 

 

Farpalà

 

 

 

Guarnizione vistosa di un abito femminile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fascina

 

 

 

Rami secchi di piccola taglia e spuntoni di sottobosco legati tra loro per il trasporto (spesso con le famose "carrozzette") e poi utilizzati per avviare l’accensione del forno

 

 

 

(Vedi anche Carrozzetta)

 

 

 

 

 

 

Faticoni

Fatigoni

 

 

 

"Romoletto Faticoni", al secolo Romolo Guastini, figlio di Antonio Guastini "er Fascistaccio", mitico messo comunale, piedi piatti e sempre di fretta per tutto Bracciano, come se pieno di cose da fare ed oberato di lavoro, senza però concludere mai molto

 

 

 

“Me pari Romoletto Faticoni…”

 

 

 

 

 

 

Fatteconto

 

 

 

Immagina, ad/per esempio

 

 

 

“'Rrivi e fatteconto te trovi davanti a 'n monumento grosso così…”

 

 

 

 

 

 

Fattura

 

 

 

Maleficio

 

 

 

“Prima però, fijo mio, fatte leva' 'sta fattura…”

 

 

 

 

 

 

Fava

 

 

 

Glanda

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le "Fave da Morto" sono biscottini che, per tradizione, la mattina del 2 novembre si facevano trovare ai bambini in cucina, dicendo che le avevano portate i familiari defunti la notte in segno di ringraziamento per aver acceso in loro ricordo un lumino fuori la finestra la sera prima

 

 

 

Metti 'r moccolotto fora da la finestra stasera, così domattina sur tavolino ce trovi le fave che poro nonno te porta stanotte…”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Febbraro

 

 

 

Febbraio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ferraro

 

 

 

Fabbro, fabbro ferraio

 

 

 

“Fatte fa' 'n ber gancio co' 'n'anello…”

 

 

 

 

 

 

Feta'

 

 

 

Fetare, il deporre l'uovo della gallina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche nell'espressione "Tu devi stare sempre zitto!"

 

 

 

Ha' da parla' quanno feta 'r gallo!…”

 

 

 

 

 

 

Fetore

 

 

 

Cattivo odore

 

 

 

“Ammazza che fetore!…”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fetta

 

 

 

Piede lungo o calzatura di estrema misura

 

 

 

C’ha du' fette che parono du' ciriole…”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Andare a piedi

 

 

 

“Voi 'no strappo?…” 

 

“No grazzie, vado a fette…”

 

 

 

 

 

 

Fettina

 

 

 

Scaloppina

 

 

 

“Me fa' 'na fettina co' du' foije de' 'nsalatella fresca…”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aiutaci ad arricchire questa pagina

 

Chiunque voglia contribuire a questo lavoro,

con parole, modi di dire, detti e proverbi strettamente braccianesi,

è benvenuto inviando una mail

direttamente all’autore giovanni.orsini2007@libero.it

o alla Redazione del portale redazione@tusciaromana.info

 

Grazzie pe' la collabborazzione!