Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

Verso un Museo Territoriale del Lavoro e dell'Industria della Tuscia Romana

Le tradizioni

I dialetti – Così parlavamo

Il dialetto di Bracciano, Roma

Il materiale originale in questa pagina è © Giovanni Orsini i testi e Luigi Felluca e Massimo Prugini le cartoline, editato,  redatto, rivisto e completato da Luciano Russo: la Redazione ringrazia gli autori per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Vocabolario del Dialetto Braccianese" di Giovanni Orsini – Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le cartoline di Bracciano com'era

Panorama, Anni '50 del secolo scorso

 

Le cartoline di Bracciano com'era

Lettera "A"

Lettera "B"

Lettera "C"

Lettera "D"

Lettera "E"

Lettera "F"

Lettera "G"

Lettera "I"

Lettera "J"

Lettera "L"

Lettera "M"

Lettera "N"

Lettera "O"

Lettera "P"

Lettera "Q"

Lettera "R"

Lettera "S"

Lettera "T"

Lettera "U"

Lettera "V"

Lettera "Z"

Detti e proverbi popolari

 

Pagina di origine

 

Giovanni Orsini Una presentazione

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

Le cartoline di Bracciano com'era

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Panorama, Anni '50 del secolo scorso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Panorama di una Bracciano come uscita dalla Seconda Guerra Mondiale, ancora non totalmente deturpata dall’edilizia selvaggia iniziata alla fine degli Anni Cinquanta del secolo scorso, ma comunque già avviata con il palazzo all’estrema sinistra della cartolina, località che corrisponde a Via Giuseppe Palazzi.

 

 

Dietro l’oliveto in primo piano, il grande complesso dell’Università Agraria dove - fino all’avvento della ghigliottina, che sarà posizionata sulla Piazza del Pratoterra - hanno luogo le esecuzioni capitali per impiccagione.

 

A seguire verso l'alto, le case medioevali e rinascimentali del Fossaccio e dei Monti fanno da piedistallo all’imponente mole del Castello Orsini-Odescalchi e della Chiesa Collegiata, dedicata a Santo Stefano Protomartire.

 

 

Completa il paesaggio un lembo del lago, sormontato dal Monte Rocca Romana con i suoi 612 metri slm.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aiutaci ad arricchire questa pagina

 

Chiunque voglia contribuire

con ulteriori descrizioni, notizie, dettagli e curiosià

è benvenuto inviando una mail

alla Redazione del portale redazione@tusciaromana.info

 

Grazzie pe' la collabborazzione!