Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

Da qui gli Etruschi... – Note di approfondimento storico

Capire il passato per vivere meglio il presente pensando al futuro

Chi siamo

Il materiale in questa pagina è redatto da Luciano Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I Popoli del Mare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le nostre radici affondano lontano

L'origine di cosiddetti "Popoli del Mare"

I primi flussi migratori dall'Anatolia

La prima "civiltà" mediterranea

 

Le nostre radici affondano lontano

L'origine di cosiddetti "Popoli del Mare"

I grandi flussi e riflussi migratori

I documentati tentativi di invasione dell'Egitto 

Il ruolo storico dei Popoli del Mare

I più antichi documenti

Le lettere di El-Amarna

Le iscrizioni di Medinet Habu

 

I Danuna

Gli Ekwesh

I Lukka

I Peleset

Gli Shardana

Gli Shekelesh

I Teresh

I Tjeker

I Weshesh  

 

Il cammino della cultura

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

 

Le nostre radici affondano molto lontano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'origine dei cosiddetti "Popoli del Mare"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I primi flussi migratori dall'Anatolia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel Paleolitico, solo tribù nomadi cacciano nella Grecia continentale, ma nel VII-VI millennio aC nuovi gruppi si spingono dall'Anatolia fino ai futuri territori Egei.

 

Pur con utensili ancora di pietra, applicano già rudimentali conoscenze di agricoltura e si stabiliscono quindi sul continente - altri proseguono per Creta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La prima "civiltà" mediterranea

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Età del Bronzo, verso il 3000 aC, vede questi flussi migratori dall'Est farsi più consistenti e dar vita ad una prima civiltà "evoluta", detta appunto "Egea", di popolazioni legate da linguaggi indoeuropei, chiuse in Città-Stato con possenti mura, divise e in continua lotta tra loro.

 

Invece alcuni centri, come ad esempio "Cnosso" - in Minoico Kunisu, Greco Κνωσός, knoosos, Greco "miceneo" Konoso, poi in Latino Knossus o Cnossus, il cui primo insediamento sarebbe databile addirittura al 7000 aC, ma il cui primo palazzo risale al 1900 aC, abitata dai Minoi (per alcuni provenienti dall'Egitto, per altri dall'Anatolia e con forti analogie genetiche con le allora popolazioni di Sardegna, Penisola Iberica, Francia e addirittura Scandinavia) e poi da Greci Micenei - e "Tirinto" - in Greco antico Τίρυνς, Tiryns,  Greco moderno Τίρυνθα, Tiryntha - entrambi le città dai nomi non indoeuropei, a ragione si suppongono per questo precedenti alla prima Età del Bronzo.

 

 

In tutta l'area egea utensili ed armi di bronzo sono simili, come pure gioielli in oro e argento.

 

 

Solamente la lavorazione della ceramica e le modalità di sepoltura mostrano connotazioni locali:

 

- a Creta la tomba circolare, a falsa cupola, può accogliere più generazioni,

- sul continente basta per una famiglia

- e nelle Cicladi è addirittura individuale, a lastra piatta.