Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

Da qui gli Etruschi... – Note di approfondimento storico

Capire il passato per vivere meglio il presente pensando al futuro

Il materiale in questa pagina č redatto da Luciano Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Podrán morir las personas, pero jamás sus ideas!"

Che Guevara

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rivivendo la storia del nostro futuro

Quel che resta č ben altro

 

Rivivendo la storia del nostro futuro
Quel che resta č ben altro

Ferito, catturato, torturato, assassinato, esposto, mutilato e gettato in una fossa comune secondo i riti liturgici della grande tradizione democratica degli Stati Uniti d'America

Le testimonianze dirette

"ˇHasta Siempre, Comandante!"

Per approfondire ulteriormente

 

Noi, uomini "liberi" – dal comunismo primitivo allo schiavismo, dal Cristianesimo
primitivo alla "schiavitů di fatto" dei nostri giorni

άν-άρχή ‒ Il pensiero anarchico: "La libertŕ degli altri espande la mia all'infinito!" Michail Bakunin

Fabrizio Cristiano De André – Uomo, poeta, anarchico

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

Andrea Mantegna, "Il Cristo morto" o anche "Lamento su Cristo morto" ovvero "Cristo morto e tre dolenti", tempera su tela, 68 x 81 cm, databile tra il 1475-1478 circa, Pinacoteca di Brera, Milano, uno dei simboli del Rinascimento italiano - Il Cristo deposto, amorosamente lavato, unto e pianto.

 

 

"C'erano anche lŕ molte donne che stavano a osservare da lontano; esse avevano seguito Gesů dalla Galilea per servirlo.

Tra costoro Maria di Mŕgdala, Maria madre di Giacomo e di Giuseppe, e la madre dei figli di Zebedčo.

Venuta la sera giunse un uomo ricco di Arimatča, chiamato Giuseppe, il quale era diventato anche lui discepolo di Gesů.

Egli andň da Pilato e gli chiese il corpo di Gesů.

 

Allora Pilato ordinň che gli fosse consegnato.

Giuseppe, preso il corpo di Gesů, lo avvolse in un candido lenzuolo e lo depose nella sua tomba nuova, che si era fatta scavare nella roccia; rotolata poi una gran pietra sulla porta del sepolcro, se ne andň.

 

Erano lě, davanti al sepolcro, Maria di Mŕgdala e l'altra Maria."

 

Matteo 27, 55-61

 

 

Rivivendo la storia del nostro futuro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quel che resta č ben altro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A distanza di quasi mezzo secolo "El Pais" pubblica foto del Che Guevara morto, alcune delle quali inedite.

 

Scattate da Marc Hutten, all'epoca corrispondente della France Presse, unico giornalista a documentare il corpo esanime del rivoluzionario argentino, le ritrova oggi in una scatola di sigari Imanol Arteaga, nipote del prete spagnolo, ex missionario in Bolivia, cui il fotografo ne affida copie, temendo di non poterle far uscire dal Paese.

 

 

 

Marc Hutten, Oltraggio al Che morto, 1967 - Fatto prigioniero, torturato, assassinato e ripulito per ostentarlo (confronta la foto sopra, prima, e quella ufficiale sotto!).

 

A proposito, le mani gli verranno amputate solo dopo le macabre foto ricordo di rito con i militari suoi carnefici.