Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

La cultura siamo noi Noi i ragazzi

La società siamo noi, noi la cultura e la nostra storia:  la cultura non ha comparti né livelli - o c'è o non c'è.

Proteggiamo la cultura popolare, madre di tutte le culture!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo Scoutismo a Bracciano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Storia dello Scoutismo Braccianese

Aiutateci a creare questa pagina!

 

Storia dello Scoutismo Braccianese

Aiutateci a creare questa pagina!

Primi frammenti e schegge

Una bella storia personale

Quella lettera mai arrivata

 

 

Massimo Perugini Una presentazione

Luciano Russo – Una presentazione 

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

Nella foto sopra, a sinistra l'indimenticabile Don Alfredo Cesolini e, al centro, il grande Capo Pintus.

 

 

 

 

 

 

 

 

Grazie alla ferrea memoria di Massimo Perugini possiamo ora fornire una completa chiave di lettura della foto sopra:

 

 

"Era la mattina di giovedì 12 gennaio 1961, San Modesto, e stavamo nella sacrestia della Chiesetta della Misericordia, in occasione della promozione a Scout di 2ª Classe [di Massimo Perugini e Luciano Russo].

 


Davanti in prima fila, da sinistra:

 

Un energico ed orgoglioso "DARC" - Don Alfredo Cesolini,

Marco Cucinotta [Vice Capo Reparto],

Agostino Palumbo,

Luciano Russo [Capo Squadriglia "Falchi" - due bande verdi sul taschino sinistro e nastro omerale rosa, con il guidone di squadriglia al piede],

Antonio "Antonino" Pintus [Capo Reparto],

Ferdinando Perissi,

Gianfranco Annesi,

Massimo Perugini [Vice Capo Squadriglia "Falchi" - una banda verticale sul taschino, che, in qualità di scout più anziano, porta, alzata a spalla, la Fiamma del Reparto]

e il giovane Assistente Don Orione (?).

 

[Massimo Perugini lascerà di lì a poco la Squadriglia dei Falchi per fondare la sua Squadriglia Nautica dei "Delfini" - Nota della Redazione]

 


Dietro in seconda fila, sempre da sinistra:

 

Angelo Cucinotta,

Alfonso Rizzuto,

Giuseppe "Pino" Gentili,

Aldo Panunzi,

Gabriele Cerroni

e Ferruccio Pace."

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Storia dello Scoutismo Braccianese

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aiutateci a creare questa pagina!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Lo Scoutismo a Bracciamo"

 

 

Chiunque sia in possesso di

notizie, documenti, fotografie o altro materiale riguardante

 

- le attività scoutistiche di tutti i tempi

- o sia in possesso di altro materiale di qualsiasi natura al riguardo

- ovvero sia a conoscenza di dove o presso chi tale documentazione e/o materiale possano essere rintracciati

 

è pregato di volercelo gentilmente comunicare

a redazione@tusciaromana.info.  

 

 

Grazie della collaborazione!

 

 

La Redazione