Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

La cultura siamo noi Noi la parola

La società siamo noi, noi la cultura e la nostra storia:  la cultura non ha comparti né livelli - o c'è o non c'è.

Proteggiamo la cultura popolare, madre di tutte le culture!

Il materiale originale in questa pagina, tutto riportato dal web, è © dei rispettivi autori, La Repubblica e gli altri notiziari online, redatto nel portale da Luciano Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chiesa senza Cristo

“Non credo alle parole, ma ai comportamenti”: basta con una Chiesa in retro- marcia al Medioevo, che perde ogni giorno quel che resta della sua credibilità!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Hans Küng: Papa Ratzinger riporta la Chiesa al Medioevo" 

 

"Benedetto XVI ha fallito - I Cattolici perdono la fiducia"

"Democrazia nella Chiesa: il Concilio è stato tradito"

"Ratzinger, colpo di freno sulle 'Chiese Sorelle'"

"Ratzinger: 'Salvezza solo nella Chiesa Cattolica'"

"I mea culpa del Papa erano solo spettacolo"

"La CEI: la pedofilia non ci riguarda"

"Wojtyla, il Papa che ha fallito"

"Voci fuori dal coro commentano l'elezione di Joseph Ratzinger"

"Il Papa riceve il teologo ribelle"

"Il ritorno all'ordine dei fraticelli d'Assisi"

"Onesti in tempi difficili - la sfida degli intellettuali"

"I rapporti tra teologia, fisica e darwinismo secondo Hans Küng"

"Così Ratzinger mi ha tradito"

"Una parola amichevole su Hans Küng"

"L'attacco del 'teologo ribelle' Küng - 'Nella Chiesa c'è una restaurazione'"

"Hans Küng: Papa Ratzinger riporta la Chiesa al Medioevo"

"Quel Papa che pesca nell’acqua di destra"

"Hans Küng: catechismi e Bibbia non bastano più"

"Trent'anni all'indice"

"Ratzinger reciti il mea culpa sulla pedofilia"

"Reazioni alla Lettera Pastorale di Benedetto XVI"

"Hans Küng, celibato dei preti, Chiesa, pedofilia e sessualità"

"Il segreto di Ratzinger"

"Chiesa e pedofilia - l’omertà imposta da Ratzinger"

"Il muro del 'Segreto Pontificio': silenzio obbligatorio sui religiosi pedofili e/o adescatori in confessionale" 

 

Il testo integrale tradotto dal latino dell’ordine impartito per iscritto da Ratzinger e Bertone circa la secretazione dei "Delitti più gravi" del clero

Dagli Archivi Vaticani la definizione del misterioso "Segreto Pontificio"

"L’errore filologico e teologico di Papa Benedetto XVI, nel titolo della sua prima Enciclica"

 

Noi, uomini "liberi" – dal comunismo primitivo allo schiavismo, dal Cristianesimo primitivo alla "schiavitù di fatto" dei nostri giorni

La "grande differenza"

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

Benedetto XVI con il capo coperto dal curioso cosiddetto "camauro", un copricapo di velluto rosso bordato di pelliccia d'ermellino bianco, indossato dai Papi del Settecento: ha deciso infatti di reindossare abiti pontifici alcuni dei quali risalenti addirittura al Rinascimento, tra cui la "mozzetta" di velluto rosso e quella bianca, entrambi bordate di ermellino bianco, il cappello detto "saturno" a tesa larga - anche in questo un Papa in tutti i sensi delle "reintroduzioni" e degli "spolveramenti", in un cammino della Chiesa evidentemente più a ritroso che in avanti.

 

 

"Hans Küng: Papa Ratzinger riporta la Chiesa al Medioevo" (AGI)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da La Repubblica-MicroMega - 15 ottobre 2009

 

 

 

 

 

Hans Küng: Papa Ratzinger riporta la Chiesa al Medioevo

 

 

Durissimo attacco di Hans Küng a Benedetto XVI, accusato dal teologo voler riportare con la sua politica la Chiesa al Medioevo.

 

 

In un'intervista al settimanale 'Stern' [14-10-2009 - "Die Politik des Vatikan wird ein Fiasko", Nota della Redazione] il teologo svizzero, al quale nel 1979 la Congregazione per la Dottrina delle Fede revocò la "missio canonica", l'autorizzazione all'insegnamento della teologia cattolica, afferma che sulle questioni della fede, il Papa "sulla base della sua fede bavarese" si esprime in modo "sorprendentemente ingenuo, a volte premoderno e populistico".
 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Küng prosegue nel suo affondo spiegando:

 

"L'attuale politica del Vaticano è un fiasco.

 

Il tentativo di costringere la Chiesa a tornare al Medioevo la svuota.

 

Non si può tornare ai vecchi tempi".
 


Nel 1966 era stato Küng a chiamare Joseph Ratzinger ad insegnare all'Università di Tubinga e nell'intervista si rammarica che il Pontefice "non ha proseguito sulla via della riforma come ho fatto io.

 

Adesso non ci troveremmo con questa spaccatura della Chiesa Cattolica dall'alto e dal basso.

 

Io rappresento quella dal basso, lui quella dall'alto".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nell'intervista, l'ottantunenne teologo rivendica il diritto per ogni persona di decidere sulla propria morte:

 

"Non vorrei mancare il momento giusto - spiega - e questo momento dipende dalla mia responsabilità, non da quella della Chiesa, del Papa, di un prete, di un medico o di un giudice".
 


Küng aggiunge di guardare con serenità alla morte e si dice "curioso di vedere cosa succederà nell'aldilà.

 

Non credo a queste raffigurazioni semplicistiche del cielo, come quella di sedere su una sedia dorata cantando alleluia".

 

Kung dichiara di non credere alla resurrezione della carne, anche se in cielo avrebbe voglia di incontrare volentieri qualcuno, "di preferenza Mozart, invece che Willy Brandt"