Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

La cultura siamo noi Noi l'immagine

La società siamo noi, noi la cultura e la nostra storia:  la cultura non ha comparti né livelli - o c'è o non c'è.

Proteggiamo la cultura popolare, madre di tutte le culture!

Il materiale originale in questa pagina è © Luciano Russo: la Redazione ringrazia l'autore per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

Pagina in costruzione: rinnovare la pagina con il browser per essere sicuri di visualizzarne la versione più recente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Cadono i miti del 'classicismo': l'antichità era un'esplosione e una festa di colori" di Luciano Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Bugie bianche" La denuncia di una delle più grandi bufale della storia dell'arte (continua)

 

"Bugie bianche" La denuncia di una delle più grandi bufale della storia dell'arte

Le sculture dell'antichità classica tutt'altro che bianche!

Quel fantastico mondo...

Una ragazza di nome Phrasikleia morta troppo giovane

La mostra

I falsi ideali

Altri esempi storici di policromia La nave reale Vasa

Alcuni articoli della Stampa Svedese sugli argomenti trattati in questa pagina

 

 

Luciano Russo - Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

"Bugie bianche" La denuncia di una delle più grandi bufale della storia dell'arte (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La bellissima figura dell'Arciere Troiano, angolata fotograficamente  in prospettiva acquista uteriori qualità di estremo realismo.

 

(Foto di archivio)

 

 

 

L'Arciere Troiano nei più ampi contesti parziale e totale architettonico e figurativo della decorazione del frontone ovest, con le posture dei personaggi adattate, da perfettamente eretta - come quella dell'Atena centrale - e poi gradatamente, con l'assottigliarsi del fregio, sempre più basse ai lati, fino a quelle dei guerrieri morenti delle due estremità (due immagini sopra).

 

(Foto di archivio)

 

 

 

 

L'Arciere Troiano ripreso frontalmente: statue greche classiche così non le abbiamo mai viste prima, o, meglio, non ce le hanno mai lasciate vedere - in effetti tutto quanto della scultura classica antica abbiamo visto finora sono delle autentiche falsificazioni...

 

(Foto di archivio)

 

 

 

 

Una opportunità unica di poter finalmente vedere il mondo antico delle grandi Culture Mediterranee - finora presentatoci in un bianco e nero muto - non solo "a colori" ma in 3-D, quale è realmente stato, con occhi tutti nuovi, con emozioni tutte da scoprire.

 

La mostra inebria di sensazioni cromatiche, colori forti, accoppiamenti ardui, riconstruite policromie che accecano il visitatore di blù profondo, rosso acceso, verde intenso, gialli da capogiro, ori a go-go...

 

 

 

L'Arciere Trojano artificiosamente "isolato e pulito" dalle figure circostanti nel parziale contesto del fregio a fini didattici ed espositivi.

 

(Foto di archivio)