Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Redazione e informazione

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito  Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UnionTuscia™, l'Unione degli Imprenditori della Tuscia Romana™

La progettualità di UnionTuscia – Nel nostro piccolo possiamo fare grandi cose

Il materiale originale in questa pagina è © Luciano Russo: la Redazione ringrazia l'autore per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tuscia Valley Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il boom dell'“incubazione”

Un fenomeno che nasce in America

Un nuovo business a livello mondiale

 

Il boom dell'“incubazione”
Un fenomeno che nasce in America

Un nuovo business a livello mondiale

Incubatori come "acceleratori" d'impresa"
Veri incubatori e non
Un programma di incubazione fa la differenza?
Storia e profili degli incubatori
I BIC Europei
L'iniziativa comunitaria "B2 Europe" o "Business To Europe"
L'associazione EBN – "The European BIC Network"
I BIC – "Business Innovation Centres"

 

 Pagina di origine

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

 

Il boom dell'“incubazione”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un fenomeno che nasce in America

                               
 

I cosiddetti "incubatori d'impresa" e "programmi di creazione d'impresa" non si contano più...: l'incubazione, fenomeno che nasce nel Nord-America 50 anni fa, è diventata di per se un grosso business!

   

 

                           

 

Un nuovo business a livello mondiale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con l'attuale alto tasso di disoccupazione, i governi di tutto il mondo, senza distinzione sia nei paesi industrializzati che in quelli sottosviluppati, danno massima priorità alla creazione di occupazione nell'ambito dell'autoimpiego e dell'avvio di nuove imprese di piccola scala.

 

Dopo aver per decenni penalizzato e quasi estinto l'artigiano ed il piccolo imprenditore, la politica torna di nuovo a credere (anche per propria convenienza) in un rilancio della micro, piccola e media impresa, quale motore di una rinnovata crescita economica.

 

 

 

 

 

 

Purtroppo, invece di investire in incentivi che assicurino sopravvivenza, consolidamento, sviluppo e crescita alle imprese di piccola scala già esistenti - un vero patrimonio nazionale - le iniziative focalizzano per lo più la creazione di nuove micro-imprese.

 

Di fatto, però, non è "creare" la parte più difficile dell'imprenditoria, ma saper "gestire al meglio", "mantenere", anzi "accrescere" un valore iniziale attraverso nuovo valore aggiunto!

 

 

Ad esempio, come può un sistema bancario essere più disposto ad investire nel nuovo, piuttosto che migliorarsi come partner economico delle micro e piccole imprese già - e spesso da lungo tempo - clienti?

 

La risposta è molto semplice: gli incubatori d'impresa ed i programmi di creazione d'impresa sono ormai un'industria ed un mercato in cui si muovono enormi investimenti di capitale soprattutto pubblico, diventando di per se uno dei più grandi business durante le attuali alterne fasi di scarsa crescita ovvero stagnazione o, addirittura, recessione globale.