Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Impresa e sviluppo

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

Chi siamo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maria Luigia Morea-Panico – Una presentazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maria Luigia Morea-Panico – Una presentazione

 

Pagina di origine

"Il Presepe all'uncinetto"  

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

Nasce a Bracciano, Roma, dove tuttora risiede ed opera - ha tre figli.

 

Fin da piccola dimostra un intenso interesse per il ricamo, interesse che presto si trasforma in una vera passione, un dono questo ereditato dalla mamma Angela, apprezzatissima sarta e ricamatrice.

 

Quando va in sposa Maria Luigia è così provetta nell'arte del ricamo che, sotto la guida e con l'aiuto della mamma, ha già  personalmente confezionato l'intero corredo tradizionalmente ricamato per le proprie nozze.

 

 

L'amore per il ricamo la porta in seguito da una parte ad ampliare il suo interesse per le "arti minori" in senso lato, i lavori cioè cosiddetti "femminili", dall'altra a specializzarsi nella tecnica dell'uncinetto, a lei particolarmente congeniale, raggiungendovi livelli di virtuosismo.

 

La produzione all'uncinetto di Maria Luigia comprende le classiche coperte, i centri, gli scialli e così via, ma anche una continua sperimentazione con applicazioni innovative ed altamente decorative, come ad esempio le figurine naif del presepe che hanno riscosso e riscuotono tuttora grande successo tra l'altro alla mostra "100 Presepi di Piazza del Popolo" a Roma, cui partecipa da tre anni.

 

 

Condivide con Rosanna Vettori ed un ricco gruppo di comuni amiche passione, creatività e valori culturali della tradizione locale.