Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi siamo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli autori 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bruno Fiorentini – Una presentazione

 

Pagina di origine

"La Guasibbibbia – Interpretazzione semiseria in sonetti romaneschi"

"Istruzzioni pe l'uso der Compiùtere" - N° 6 sonetti in romanesco de Bruno Fiorentini

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

Bruno Fiorentini – Una presentazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nasce a Capranica, Viterbo, nel 1942, e si dedica a studi classici laurendosi in Lettere a Roma per poi insegnare in diverse località della Provincia, tra cui Bracciano.

Conosce tardivamente le
potenzialità espressive del dialetto romanesco che impara ad apprezzare al punto di adottarlo con un impegno totale e la passione di chi sa di aver già perduto troppo tempo...
 


Sulle orme del grande Belli la sua prima esperienza poetica,
"La Guasibbibbia - Interpretazzione semiseria in sonetti romaneschi", una libera trasposizione dei sacri testi che nel 1997 gli vale il Primo Premio al Concorso "G. G. Belli".

Scrive e pubblica su testate locali
sonetti satirici a commentare i fatti del giorno e le notizie più curiose riportate sulla stampa anche nazionale ed internazionale: la raccolta "Una botta... e via!" ne fornisce al lettore un rappresentativo panorama.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

È membro di circoli poetici come l'Accademia "G. G. Belli" e "I poeti del lago" nel comprensorio del Lago Sabatino, assiduo frequentatore ed animatore di Circoli e Sodalizi Culturali che si occupano di studi e cultura romana.