Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Unione degli Imprenditori della Tuscia Romana™

Meglio accendere una fiammella che maledire il buio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Benvenuti nella Tuscia Romana!  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il nostro humus in Scandinavia e Nord-Europa

Södra Kungstornet “La Torre Reale Sud” a Stoccolma, un bene culturale protetto

Stoccolma Anni Venti

 

UnionTuscia™
Il nostro contatto in Scandinavia e Nord-Europa
Södra Kungstornet – “La Torre Reale Sud” a Stoccolma, un bene culturale protetto
Stoccolma Anni Venti

E la Stoccolma prima e dopo

 

English Welcome!

Svenska Välkomna!

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

Il nostro humus in Scandinavia e Nord-Europa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Södra Kungstornet “La Torre Reale Sud” a Stoccolma, un bene culturale protetto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stoccolma Anni Venti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel pieno centro di Stoccolma la Södra Kungstornet.

 

Queste proto-"torri gemelle", quella Sud e la Nord – simmetrica sull’altro lato di Kungsgatan, “la Via del Re” – sono uno dei primi esempi di grattacieli costruiti in Europa, su evidente ispirazione nordamericana.

 

 

All’inizio del 1900 diventa moderno costruire in altezza, specie nelle grandi città, dove i prezzi dei terreni, in drastico aumento, lo rendono economicamente vantaggioso, ma anche per motivi di “prestigio”.

 

Le strutture portanti sono arditamente innovative, in acciaio, ferro o cemento armato: l’acciaio avrebbe poi dominato negli USA, mentre il cemento si sarebbe affermato in Europa.

 

 

Il nuovo modo di costruire porta ad una progressiva semplificazione formale degli edifici, anche se all’inizio si continua ad intonacarne le facciate arricchendole, o meglio “appesantendole”, con elementi decorativi tradizionali tipici dello stile Jugend nordico, nazionalromantico - l'Art Nouveau o Liberty, come lo chiamiamo in Italia - quasi a camuffarne la modernità.

 

La transizione da interi muri portanti di enorme spessore ad esili strutture di pilastri, è una vera rivoluzione per l’architettura e permette di lavorare con estrema libertà sia alla distribuzione interna che alla luminosità dei locali: è il preludio al Funzionalismo.